I benefici della talassoterapia


La talassoterapia.

La talassoterapia è un metodo terapeutico che sfrutta l’acqua di mare, le alghe, la brezza marina ed altre componenti naturali che riguardano il mare per migliorare l’equilibrio psicofisico, che hanno anche caratteristiche antitumorali e antibatteriche benefiche per ogni essere umano.

Una della principali caratteristiche della talassoterapia è che le tecniche utilizzate possono essere sia naturali che artificiali, ma nel complesso mirano tutte a sfruttare gli elementi dell’ambiente marino per trattare i disturbi o le lesioni.

Come funziona la talassoterapia?

L’acqua del mare ha una composizione simile a quella del plasma sanguigno ed è molto ricca di oligoelementi (iodio, potassio, zinco, eccetera) che invece non sono presenti nell’acqua dolce. Questi oligoelementi sono molto efficaci nel trattamento di alcune malattie.

La nostra pelle assorbe questi elementi marini attraverso l’osmosi, quando entriamo in contatto con l’acqua marina sfruttandone tutte le proprietà. Non dobbiamo dimenticare che l’acqua di mare ha anche proprietà antibiotiche ed esercita un grande effetto terapeutico. Il corpo ha bisogno di assorbire ozono e iodio presenti nell’aria, oltre al sodio. Questi componenti vengono filtrati attraverso i pori, aiutando la nostra pelle a rigenerarsi più velocemente. Insieme alla termoterapia, la talassoterapia è una delle tecniche con maggiore potere rilassante per favorire le difese dell’organismo.

La talassoterapia si può praticare anche a contatto diretto con la natura e l’ambiente marino, beneficiando di un massaggio naturale dalle onde e dal movimento del mare.

Alcuni benefici dell’acqua di mare

  • Facilita il rilassamento muscolare.
  • Migliora la capacità respiratoria.
  • Aiuta ad eliminare le tossine.
  • Migliora la circolazione sanguigna.
  • Grazie all’alto contenuto di sodio è molto utile nel recupero muscolare.
  • Allevia i dolori reumatici e muscolari.
  • Migliora le malattie della pelle come la psoriasi.
  • L’alto contenuto di magnesio è efficace nel calmare l’ansia.
  • Rivitalizza i tessuti.
  • Equilibra e ritarda l’invecchiamento della pelle.

I benefici della talassoterapia.

La talassoterapia e i suoi elementi terapeutici

La talassoterapia è stata usata fin dall’antichità per scopi terapeutici, ma solo dagli inizi del Ventesimo secolo è stata dimostrata la sua incredibile utilità. Il fondamento è proprio negli elementi chimici dell’ambiente marino, componenti decisamente positivi per il nostro organismo.

L’acqua di mare, l’elemento base per poter fare il trattamento, ha sostanze simili a quelle osservate nel plasma sanguigno. Nel liquido marino si trova una quantità maggiore di cloruro di sodio, cloruro di magnesio, potassio ed altri elementi in percentuale inferiore. Per questa somiglianza di composizione è possibile l’assorbimento di sostanze dal mare all’organismo — osmosi — aiutando a mantenere l’equilibrio del corpo.

Le alghe marine hanno un effetto positivo sull’organismo, con un contenuto di vitamine, proteine e minerali così importante da proteggere il corpo dagli attacchi di batteri o virus. Sono usate anche per trattare malattie come l’anemia o le infezioni renali.

Oltre alle alghe, le cui applicazioni in cosmetica e negli integratori alimentari sono ampiamente studiate ed utilizzate, la ricchezza marina è presente nel cosiddetto plancton, l’insieme di organismi che galleggiano nelle acque. Questo plancton, senza entrare in spiegazion troppo complesse, può essere suddiviso in due tipi: il fitoplancton o il plancton vegetale, che si trova principalmente nelle acque costiere perchè necessita della luce solare per sviluppare la sua funzione di fotosintesi; lo zooplancton, costituito da organismi microscopici di origine animale e in fase larvale di altri organismi adulti.

I fanghi di mare hanno un effetto simile a quello delle alghe perchè contengono tra i componenti le stesse sostanze. I minerali naturali sono raccolti dall’acqua e dalla terra (ferro, magnesio, zolfo, rame). Di solito si ricopre il corpo per favorire l’assorbimento attraverso la pelle.

Anche la brezza marina e le passeggiate sulla spiaggia possono aiutare il nostro corpo a stare meglio. L’aria in riva al mare ha delle condizioni molto speciali, perchè è carica di ioni negativi generati dalle onde del mare. Questa brezza carica di ioni negativi ha un effetto rilassante e antidepressivo. Uno dei migliori regali che possiamo farci per sentirci meglio, anche in inverno, è una passeggiata sulla sabbia, dove migliorare anche la circolazione delle nostre gambe.

La psammoterapia in talassoterapia

La psammoterapia è un metodo curativo basato sull’uso della sabbia a scopo terapeutico. È una pratica molto antica, conosciuta già dai faraoni egizi e dai guaritori dell’antichità, un trattamento che ha un effetto disintossicante poiché la sabbia trasmette il calore molto velocemente al corpo. Ha anche minerali come magnesio, ferro e silicio e sostanze organiche che aiutano ad eliminare le tossine ed alleviare i dolori muscolari e ossei.

La sabbia migliore per questa terapia è quella marina, che ha una grande quantità di sostanze nutritive; la sabbia marina contiene inoltre elementi chimici dell’acqua di mare. La sabbia può raggiungere una temperatura di 40 o 50 gradi, in quanto conserva il calore delle radiazioni solari, usato per generare sudorazione e quindi eliminare le tossine.

Nella psammoterapia si copre quasi tutto il corpo, eccetto la faccia e parte del collo, si depositano strati di sabbia più sottili ed a volte si lascia libero il petto. Questa terapia migliora la circolazione del sangue, oltre a servire per il trattamento di infiammazioni, problemi alle ossa, dolori muscolari e problematiche come l’artrite, i reumatismi e disturbi nervosi. I bagni di sabbia sono un ottimo trattamento anche per la pelle: esfolia ed elimina i tessuti morti, pulendola e producendo un generale effetto levigante.

Sebbene si tratti una pratica che può sembrare molto semplice, è sempre consigliato consultare il medico prima di sottoporsi a una di queste sedute, perchè questa terapia potrebbe anche essere dannosa in chi soffre di disturbi della pelle, ha problemi di vene varicose, soffre di ipertensione o problemi cardiaci.