Ecologismo

Ecologia, ambiente e sostenibilità

Energia da biomasse.

Oltre a quella eolica ed a quella solare, esistono altre fonti di energia rinnovabile: una delle più antiche è la produzione di energia attraverso biomasse. Quando venne scoperto il fuoco si iniziò, quasi contemporaneamente, ad utilizzare le biomasse come fonte di energia: un tronco d’albero era bruciato per riscaldare e per cuocere gli alimenti; da qui ebbe inizio l’evoluzione con la legna, il carbone, i resti delle potature, i rifiuti organici di animali, etc. Il termine biomassa si riferisce a qualsiasi materiale organico proveniente da alberi, piante e rifiuti di animali che possono essere convertiti in energia, compresi i rifiuti agricoli (residui del mais, del riso, del caffè, delle potature, dei rami degli alberi, etc.) o dei rifiuti urbani.

La biomassa è una fonte di energia rinnovabile perchè, di fatto, viene alimentata dal Sole. Attraverso il processo della fotosintesi, le piante catturano la sua energia e convertono l’anidride carbonica dell’aria e l’acqua del suolo in carboidrati, formando materia organica. Questa materia organica è ciò che viene bruciato per liberare l’energia contenuta. Se la produzione di energia da biomassa è effettuata nella stessa quantità o in quantità minore di quanta se ne consuma, questa diventa una fonte di energia sostenibile. L’utilizzo delle biomasse ha dei vantaggi per l’ambiente: può contribuire a mitigare il cambiamento climatico ed il riscaldamento globale, ridurre le piogge acide, prevenire l’erosione del suole e l’inquinamento delle fonti idriche, ridurre la pressione causata dai rifiuti urbani ed aiutare a mantenere la stabilità degli ecosistemi. Invece, il suo problema più grande è la bassa densità energetica relativa, cioè ne richiede una grande quantità per produrre una determinata quantità di energia, rispetto ai combustibili fossili per fare un esempio. Per questo motivo ha costi di trasporto e manutenzione molto alti, che riducono la produzione di energia; a questo si può ovviare stabilendo i processi di conversione in prossimità del luogo in cui le biomasse vengono prodotte, ma non bisogna dimenticare che le biomasse producono pericolosi gas inquinanti che possono danneggiare la salute umana.